Benvenuti, Farmacia Santa Margherita - Tambato
Via Nazionale, 163/A ctr.Runci
98135, Messina
Chiamaci al
090 630029
Lun - Sab: 8.30 - 20.30
Dom: 9:30 - 12: 30
72301786
29 Settembre 2020 by admin 0 Comments

Caduta dei capelli in autunno: cause e rimedi

Davanti ad una caduta dei capelli stagionale non è il caso di preoccuparsi – si possono perdere fino a 100 capelli al giorno – ma, nel caso in cui la perdita fosse in aree localizzate, potrebbe trattarsi di alopecia ed è bene rivolgersi a uno specialista.

La caduta dei capelli in autunno è spesso provocata da cambiamenti ormonali, ma è anche il risultato dei danni provocati dal sole o dallo stress. Ad accelerare la normale caduta dei capelli in autunno sono le variazioni di luce e temperatura, che hanno un effetto diretto sulle secrezioni di melatonina e prolattina, ormoni che stimolano i follicoli e influenzano, perciò, le fasi di crescita e perdita dei capelli.

Per capire se è necessario intervenire in soccorso della chioma, basta osservarla. I capelli schiariti, stopposi e che si spezzano hanno bisogno di cure. 

Bloccare del tutto la caduta autunnale dei capelli è quasi impossibile, eppure, esistono dei validi consigli salvachioma perfetti per rallentare il processo e stimolare la ricrescita. La prima cosa da fare è mantenere uno stile di vita sano, sia dal punto di vista dell’alimentazione che dello sport, ideale per migliorare la circolazione sanguigna nel cuoio capelluto.

Per quanto riguarda, i rimedi naturali, si tratta di infusioni e decotti a base di timo, lavanda, camomilla e ortica, ottimi per stimolare i follicoli e far crescere la chioma. Per realizzare degli impacchi anti-caduta, inoltre, sono preziosi anche zenzero, olio di cocco, aloe vera e semi di lino. Anche lo shampoo è fondamentale, e non solo per rallentare la caduta stagionale dei capelli, ma anche per permetterne una ricrescita più sana e forte.

Numerosi sono anche i prodotti specifici per rallentare la caduta dei capelli in autunno, da abbinare a un massaggio del cuoio capelluto e a una spazzolatura delicata per non strappare nemmeno un capello, e niente calore intenso durante l’autunno per evitare di peggiorare il problema: meglio asciugare la chioma tamponandola.

È bene però evitare i rimedi fai da te; bisogna affidarsi a professionisti qualificati che a seguito di un’accurato check up del cuoio capelluto, potranno consigliare i prodotti più adatti al proprio tipo di capello.